Contec Ingegneria
Contec AQS
Contec Industry
Pronext
Econ Energy
Gruppo Contec
Open Building
Exenet

Il GRUPPO

  • Concluso il nuovo incubatore d’impresa a Maniago

    Concluso il nuovo incubatore d’impresa a Maniago

    Si sono definitivamente conclusi i lavori per la realizzazione del nuovo incubatore di impresa a Maniago (Pordenone) realizzato dal NIP – Consorzio per il Nucleo di Industrializzazione della Provincia di Pordenone (https://www.consorzionip.it/).

    L’incarico di progettazione definitiva ed esecutiva è stato aggiudicato a Contec Ingegneria attraverso una procedura di evidenza pubblica, in quanto l’intervento ha beneficiato di un co-finanziamento da parte della Regione Friuli Venezia Giulia.

    L’intervento del nuovo incubatore d’impresa

    Il Consorzio NIP Nucleo per l’industrializzazione della provincia di Pordenone sorge all’interno di un territorio produttivo molto vivace noto in tutto il mondo per la produzione di coltelleria. Ma non solo. Il potenziale di crescita registrato nella comunità ha portato all’investimento in una nuova infrastruttura nel contesto di un incubatore d’impresa per attivare e consolidare nuove attività economiche.
    Ad oggi il Consorzio gestisce 5 aree industriali attrezzate nei comuni di Maniago, Montereale Valcellina, Meduno, Cimolais e Claut, Erto e Casso.

    Il nuovo incubatore d’impresa è composto da ampi spazi dedicati alla produzione, allo stoccaggio, attività complementari direzionali ed amministrative. Gli ambienti sono stati progettati nell’ottica di una complessiva flessibilità e versatilità per accogliere differenti attività economiche sviluppate nell’ambito del Consorzio.

    In questo processo edilizio, si è generato un processo virtuoso che ha visto le parti interessate interagire in modo proattivo per giungere al compimento dell’opera secondo i tempi e i costi programmati, nonostante il difficile periodo nel quale si è sviluppato il cantiere.
    L’attività di progettazione è partita, infatti, a fine 2018 e la realizzazione ha dovuto fare i conti con l’emergenza Coronavirus che nel primo lockdown di marzo aveva inizialmente sospeso anche le attività edili.

    L’approccio BIM oltre la progettazione

    Una nota di merito sull’intervento del nuovo incubatore d’impresa a Maniago va attribuita alla completa applicazione dell’approccio BIM (Building Information Modelling) sviluppato sia in fase di progettazione sia per la gestione del cantiere, fino alla raccolta delle informazioni tecniche destinate alla futura gestione e organizzazione del manufatto durante il proprio processo life-cycle. L’approccio organizzativo e del flusso informativo proposto con efficacia da Gruppo Contec per consentire l’interazione tra le diverse specialità divisionali si dimostra fondamentale supporto per tutta la filiera.

    La squadra

    Sono tanti gli attori di questo processo virtuoso portato avanti, che nel rispetto delle rispettive funzioni, hanno concorso al buon esito dell’iniziativa, sia da parte della stazione appaltante sia da parte del gruppo di lavoro operativo.

    Stazione appaltante NIP Maniago

    Direttore NIP e RUP Responsabile Unico del Procedimento: dott. Saverio Maisto;

    Responsabile tecnico: ing. Paolo Pivato;

    Direttore del cantiere: geom. Massimo Bovolenta (Impresa di costruzioni Sicea);

    Collaudatore tecnico e amministrativo: ing. Ettore Ravazzolo.

    Gruppo Contec

    Progettazione: ing. Elena Padovani, arch. Federico Gaspari, arch. Chiara Patuzzi, arch. Anna Tassan Got (Contec Ingegneria)

    BIM manager: ing. Michele Carradori (BIS-Lab®, laboratorio ricerca sviluppo Gruppo Contec)

    Direzione Lavori: ing. Edoardo Valentini (Contec Ingegneria)

    CSE CSP: arch. Massimiliano Gagliardi, geom. Giuseppe Sivo (Contec AQS)

    Assistenza legale: dott. Stefano Lappa (Pronext)

    Gestione del rapporto con gli Enti – arch. Veronica Fiocco

    Direzione Tecnica: ing. Paolo Cossato, ing. Davide Sganzerla (Contec Ingegneria)

    Responsabile di Commessa: ing. Stefano Savoia (Contec Ingegneria)

     

    Le immagini del nuovo incubatore d’impresa a Maniago

    nip_maniago_1

    nip_maniago_2

    nip_maniago_4

    nip_maniago_5

    nip_maniago_6

    nip_maniago_7

    nip_maniago_9

    nip_maniago_10

    nip_maniago_11

    nip_maniago_12

    Read more

  • ISO 14001 nelle costruzioni per Contec Ingegneria

    ISO 14001 nelle costruzioni per Contec Ingegneria

    Contec Ingegneria aggiunge un’altra importante certificazione internazionale da applicare alle proprie attività di progettazione e project&construction management.

    Read more

  • Maggiori società di ingegneria e architettura italiane: report online

    Maggiori società di ingegneria e architettura italiane: report online

    Puntuale e lusinghiera anche quest’anno la presenza di Gruppo Contec nel report annuale Italian Construction, Architecture and Engineering Industry edito da Guamari a cura del professor Aldo Norsa.

    Read more

  • Superbonus 110% come ottenere la detrazione d’imposta

    Superbonus 110% come ottenere la detrazione d’imposta

    Superbonus 110% è l’agevolazione fiscale introdotta dall’art. 119 del Decreto Rilancio (n. 34/2020) e successive modifiche atta a sostenere lavori edili ed impiantistici per l’efficienza energetica e sismica di abitazioni civili attraverso un meccanismo di detrazione e/o cessione del credito d’imposta. Cosa bisogna considerare per ottenere l’approvazione dall’Agenzia delle Entrate?

    Read more

  • Costruzioni in legno: la torre più alta d’Italia a Rovereto

    Costruzioni in legno: la torre più alta d’Italia a Rovereto

    Procede sempre più in alto l’intervento del nuovo complesso residenziale di housing sociale a Rovereto (Trento) in località Lizzanella al quale partecipa anche Contec Ingegneria incaricata di seguire il project&construction management.

    Read more

  • Webinar gratuiti sull’interoperabilità delle informazioni nei processi edilizi

    Webinar gratuiti sull’interoperabilità delle informazioni nei processi edilizi

    10 webinar gratuiti sono la caratteristica saliente del secondo evento FORWARD, lo spazio intellettuale di Gruppo Contec per la divulgazione e il confronto sull’innovazione nelle costruzioni, mantiene fissa la rotta verso l’orizzonte dell’interoperabilità.

    Read more

    riqualificazione sostenibile degli alberghi

    Riqualificazione sostenibile degli alberghi

    La riqualificazione sostenibile degli alberghi – con un focus di approfondimento sulla riqualificazione energetica – è il tema al centro del progetto di ricerca S.O.L.E.H., finanziato dal FSE Fondo Sociale Europeo, al quale Contec Ingegneria partecipa come partner.

    Il progetto S.O.L.E.H. (Sustainable Operation Low-cost Energy for Hotels) è transnazionale e pluritematico: si inquadra nell’ambito RIS3 Sustainable Living e si propone di rilanciare lo sviluppo economico facilitando la riqualificazione energetica dell’edilizia alberghiera veneta, attraverso strategie basate sullo sviluppo di tecnologie innovative e sostenibili e sulla corretta comunicazione del progetto di riqualificazione, sia per attrarre e condividere conoscenza tra proprietari, investitori, stakeholders, promoter e amministratori.

    L’inizio delle attività è previsto a metà maggio, ma è plausibile che il programma subita una parziale ri-programmazione.

    contesto

    Il contesto

    In Veneto, il turismo rappresenta un settore trainante dell’economia con aumento del 35,3% di presenze negli ultimi 10 anni. Buona parte della ricchezza – 3 sui 15 miliardi annui – viene prodotta dal comparto alberghiero: a fronte del 49,7% delle presenze turistiche, le strutture alberghiere producono il 66,7% del fatturato complessivo e impiegano quasi i due terzi della forza lavoro delle strutture che si occupano dell’ospitalità (Dati forniti dalla Regione del Veneto, 2019).

    La regione conta 2.985 alberghi su 62.000 strutture ricettive e nella provincia di Padova sono presenti 242 alberghi su 1.712 strutture ricettive. Tuttavia l’83% delle strutture alberghiere risulta costruito prima del 1990 (33% ante – 1950, 50% tra il 1950-1990) quindi antecedenti all’entrata in vigore dei primi strumenti normativi sul contenimento dei consumi energetici. Gli obiettivi al 2050 della “Road Map for Efficient Europe” hanno posto come priorità la riqualificazione dello stock edilizio della seconda metà del Novecento, responsabile del 41% dei consumi di energia, di cui i 2/3 sono spesi per riscaldamento/raffreddamento (ELIMED 2015).

    Il miglioramento dello stock edilizio in termini di efficienza energetica porterebbe, secondo una stima dell’Unione Europea, alla riduzione del 35% delle emissioni di gas serra e di più del 50% sul consumo di nuove materie prime (BPIE 2011). La riqualificazione ha anche un enorme potenziale nel rilancio dell’intero settore delle costruzioni, prospettato a livello comunitario, ma confermato da Federcostruzioni del 2019: nell’ultimo anno la timida crescita dello 07-08 % è stata garantita quasi esclusivamente dal mercato delle riqualificazioni, che ha segnato un +20,9 %, ma che non è ancora sufficiente a far uscire il settore delle costruzioni dalla crisi economica che, a partire dal 2009, ha fatto perdere un 27,5 % di valore economico con una perdita del 21,7 % di occupati, pari a 33.000 unità di cui 4.800 nella provincia di Padova (CGIA 2014).

    L’Unione Europea ha individuato tra le principali cause del ritardo nel processo di riqualificazione dello stock edilizio la mancanza di adeguate competenze degli operatori riguardo il progetto di riqualificazione e una generale mancanza di consapevolezza da parte del committente su cosa significa riqualificare (THINK 2012).

    obiettivi

    Gli obiettivi del progetto

    S.O.L.E.H., concentrandosi sulla macro-traiettoria “Edifici e città intelligenti e sostenibili”, affronta il tema della riqualificazione energetica del comparto alberghiero quale volano per la ripresa del settore delle costruzioni veneto. Questo progetto vuole stimolare il settore edilizio introducendo Innovative and Smart Technologies per la raccolta, l’elaborazione e la visualizzazione dei dati sia input dell’edificio, che quelli di output relativi al progetto di riqualificazione, adattandoli ai diversi interlocutori (stakeholders, investitori, proprietari, professionisti e aziende).
    Questo obiettivo sarà accompagnato da un percorso dedicato alla comunicazione del progetto di riqualificazione per intercettare diversi ambiti della società, aumentandone la consapevolezza e quindi la capacità di operare nel mercato.

    obiettivi formativi

    … e gli obiettivi formativi

    In accordo con le traiettorie di ricerca europee, gli obbiettivi di S.O.L.E.H. sono:
    1) individuare soluzioni innovative stimolando l’uso mirato di strumenti tecnologici (BIM, Smart Devices) per facilitare la riqualificazione dell’edilizia alberghiera;
    2) curare la comunicazione sul territorio (Living labs) stimolando sia l’offerta (albergatori e società di costruzioni) sia la domanda (i fruitori di strutture alberghiere);
    3) rendere il patrimonio edilizio alberghiero più efficiente e l’industria del turismo più competitiva grazie ad una maggiore attenzione nell’utilizzo e nella gestione delle risorse energetiche e quindi economiche;
    4) rilanciare il settore delle costruzioni puntando sulla riqualificazione dell’edilizia esistente in un’ottica di sostenibilità e circolarità dell’economia veneta.
    Per questo obbiettivo di carattere generale è fondamentale l’implementazione dell’approccio BIM, uno strumento open-source capace di fornire una prima verifica del fabbisogno energetico dell’albergo, in funzione della qualità di comfort e ai consumi, inteso come un primo step per la gestione più consapevole ed efficiente delle risorse energetiche ed economiche.

    Centrale per il progetto è il trasferimento tecnologico tra Università e aziende partner all’interno delle singoli interventi e nel coordinamento degli stessi in modo da potenziare la circolarità della collaborazione in chiave interdisciplinare, in grado di generare positive ricadute sulla ricerca scientifica, sulla formazione dei giovani e di aprire nuove prospettive per le imprese nel settore della riqualificazione (SMACT, Industria 4.0 e marketing). Questo sarà la base per una collaborazione integrata tra i diversi settori disciplinari ricerca accademica (ICAR10, ICAR12, ING-IND10 e SPS-07-SPS10) e aziende partner con un approccio multi-servizio coerente con l’obbiettivo di assumere un ruolo attivo nella costruzione di un Competence Center Veneto di cui l’Università di Padova è il capofila.

    4 ricercatori attivi su diversi interventi specifici saranno coordinati in modo interdisciplinare con l’obiettivo di integrare le competenze che ogni partner – accademico o aziendale – può mettere a disposizione secondo la propria specializzazione: controllo energetico e integrazione degli impianti nell’involucro, analisi tipologico-funzionale dello stock edilizio esistente, classificazione dei sistemi costruttivi, modellizzazione e analisi e sviluppo di elementi dell’involucro edilizio all’interno di un contesto climatico caldo.

    argomenti

    S.O.L.E.H. (Sustainable Operation Low-cost Energy for Hotels)

    Strumenti innovativi e linee guida per la riqualificazione sostenibile dell’edilizia alberghiera

    Partner accademici
    Università degli Studi di Padova
    Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile ed Ambientale – referente Angelo Bertolazzi (PI) e Umberto Turrini, coordinatore del progetto
    Dipartimento di Ingegneria Industriale – referente Angelo Zarrella
    Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata – referente Federico Neresini

    Università IUAV di Venezia
    Dipartimento di Culture del Progetto, referente Massimo Rossetti

    Università della Tessaglia (Grecia)
    Dipartimento di Architettura, Laboratorio Indoor Environment and Low Energy Building Design (IELEBD), referente Fabiano Micocci

    Partners Aziendali
    Contec Ingegneria – referente Stefano Savoia
    Fòrema- referente dott.ssa Giada Mafaron
    STEAM Ingegneria – referenteMarcello Tezze
    Bortoletto Serramenti – referente Giovanni Bortoletto
    Achab – referente Paolo Silingardi
    ANCE Padova – referente Leonardo Pesadori
    Fondazione Fenice Onlus – referente Andreas Spatharos
    Assindustria Venetocentro – referente Elena Uberti

    Photo credit _ Runnyrem via Unsplash

    Tags: , , , , , , , , ,

    DOVE SIAMO

    Gruppo Contec opera in Italia e all'estero.
    Le nostre competenze, ovunque.

    DOVE SIAMO

    Gruppo Contec opera in Italia e all'estero.
    Le nostre competenze, ovunque.

    DOVE SIAMO

    Gruppo Contec opera in Italia e all'estero.
    Le nostre competenze, ovunque.

    FATTURATO

    fatturato_statico_IT